martedì 11 dicembre 2018

Santa Lucia e i Lussebullar

Ciao a tutti ed eccomi finalmente nel mio sottomarino...ma bando alle ciance, sono qui perchè il 13 dicembre è Santa Lucia e in Svezia si festeggia tantissimo...poteva un'amante del design e dell'architettura del nord Europa non parlare di questa festività? In più, solo per il 13 Dicembre, c'è uno sconto per voi sul sito norddesign.it!!! alla fine dell'articolo vi sgancio il codice :)
Cosa succede durante questa festa? Oltre alla festa religiosa, si accendono candele in tutte le case, posizionandole vicino alle finestre e si mangia un dolce tipico il Lussebullar o Lussekatter
La storia di questi dolci è molto simpatica: Il diavolo sotto le sembianze di gatto picchiava i bambini "cattivi" mentre a quelli "buoni" Gesù, sotto forma di bambino, donava dolci, quindi i dolci sono colorati di giallo con lo zafferano per tenere lontano il diavolo... (morale della favola: "possiamo fare i cattivi l'importante è tenere lontano il diavolo "😂😂). Perchè si associano a Lucia? Forse per un errore di traduzione della parola "Lusse" che in realtà non viene da Lucia ma da Lucifero,"katter" invece sono i gatti...infatti sembrano gli occhi di un gatto...con un po' di fantasia... 
E visto che non ho fotografie della preparazione, ma anche se le avessi questo non è un blog di cucina, ho fatto una serie di disegnini...

Spero sia tutto chiaro...ma tanto lo so che poi la ricetta l'andate a vedere su qualche altro blog...e fate bene! 😄
Anche io ho iniziato la giornata con una bella dose di Lussebullar.
Ecco finalmente il codice sconto per poter acquistare al - 25% SU NORDDESIGN: LUCIA25. Buona giornata e come da vecchie abitudini vi lascio con un po' di musica! Questo è un gruppo che conosco da poco, che come dice la mia amica è un mix di punk-surf-kraut-rock e lo volevo inserire sull'home tour pubblicato su norddesign qualche tempo fa ma non l'ho potuto fare e allora eccolo qui...(avverto con l'articolo non c'entra nulla 😁) - La Femme- La Femme



martedì 14 agosto 2018

IL QUARTIERE DELLE CERAMICHE



Buongiorno a tutti! Come sicuramente avrete notato (risatina ironica) è da tanto che non mi faccio vedere qui sul blog! per farmi perdonare uno shopping tour a Grottaglie in Puglia! Una cittadina veramente carina, piena di scorci suggestivi, case e strade bianche, ma sopratutto piena di ceramiche!!! 
Grottaglie, il cui nome deriva proprio dalla presenza di grotte, ha un intero quartiere dove esperti ceramisti hanno ricavato i loro laboratori e i loro forni nella roccia di questi ambienti ipogei, utilizzati, un tempo, come frantoi.
Appena arrivati con la macchina la bellissima sorpresa di aver trovato un intero parcheggio nel quartiere delle ceramiche GRATUITO, applauso al Comune di Grottaglie, e da lì siamo andati per Via La Pesa e Via Francesco Crispi (purtroppo con un piede dolorante sono riuscita a camminare meno di quanto avrei voluto..ma va bene così).



1- Se volete vedere un negozietto con ceramiche della tradizione, vi consiglio vivamente di entrare da Galeone Ceramica la sua bottega si trova proprio all'angolo tra le due strade citate in precedenza e vicino al parcheggio!




2- Da Giuseppe Orlando, lungo Via La Pesa, troverete piatti dipinti con maestria, melograni, dipinti o realizzati interamente in ceramica, lampade tradizionali realizzate con una delicatezza incredibile. In questa bottega, Arte ed esperienza si fondono e il risultato si vede in questi pezzi unici.






3- Poi camminando lungo Via Francesco Crispi, ecco che sento mio marito che mi chiama e mi dice " Vieni un po' qui, credo proprio che questa bottega ti piacerà moltissimo", sono andata e quello che ho visto mi ha copito più di moltissimo!! le ceramiche del designer Marco Rocco, di Grottaglie con una famiglia alle spalle di ceramisti, con un'esperienza pluriennale in Brasile e con uno stile molto vicino allo stile NORDICO! In più lo showroom è molto suggestivo, ricavato all'interno di una grotta! 


Tavolini, cassettiere e perfino la radio è in ceramica!



Avremo modo di conoscere meglio Marco Rocco anche su Norddesign! 

4- sempre in Via Crispi, Laboratorio Ceramico Fornaro, attivo dal 1966.
Anche qui ogni pezzo è unico, poetico, arte pura!


Purtroppo in molti laboratori c'era il divieto di fare le fotografie... questi sono i best four secondo il Sottomarino ma se andate a visitare il quartiere delle ceramiche sicuramente scoverete altre botteghe incredibili...in tal caso fatemelo sapere 😄


E adesso come sempre MUSICA! e questa volta sarò banale e scontata - Lu Rusciu te lu mare - la mia preferita tra le mille pizziche salentine!



Fotografie: Roberta Salerni (ilsottomarinoapois)

mercoledì 30 maggio 2018

DONNA WILSON

Finalmente è arrivato il post su DONNA WILSON!! Ho aspettato a pubblicarlo perché oltre a presentarvi questa donna e artista meravigliosa, volevo darvi la notizia che tra qualche giorno saranno diponibili alcuni dei suoi prodotti sullo shop NORDDESIGN evvivaaaa... con lei è stato amore a prima vista, poi quando ho letto la sua storia, mi è piaciuta ancora di più!
L'infanzia la trascorre nella fattoria dei suoi genitori, nella campagna dell'Aberdeenshiree come dice lei stessa:

"avevamo un vecchio pollaio che diventava un laboratorio di artigianato ... un posto dove nascondersi dagli adulti e immaginare delle avventure. Creavo sculture di rami e ramoscelli,  torte di fango che servivo in vecchie pentole e padelle."

Attraverso questi primi esperimenti, ha sviluppato un amore per la natura, la fauna selvatica e passione nella creazione di  oggetti - per lo più con i tessuti usando tecniche artigianali come l'infeltrimento, il cucito, il lavoro a maglia e il confezionamento. Quando era abbastanza grande, Donna fece le valigie e partì per Londra dove perfezionò i suoi talenti al Royal College of Art. È lì che ha lavorato a maglia le sue prime creature e ha iniziato a venderle ai negozi locali della città.
Ora Donna ha uno studio nell'East London, dove oltre alle sue creature troviamo ceramiche, cuscini e tanto altro... però c'è da dire che Donna Wilson non sarebbe arrivata dove è oggi se al suo fianco non ci fosse stata una squadra di abilissimi artigiani, impegnandosi, così, il più possibile, affinchè ogni prodotto venisse realizzato nel Regno Unito. 
Ma ora voglio che parlino le immagini 

In casa di mamoesjka troviamo tantissmi prodotti di Donna (se vuoi vedere un home tour di questa casa clicca qui 😊)

Anche a casa di Nicki (se vuoi vedi anche questo articolo Home tour
Cuscini stupendi, creature che stimolano la fantasia di adulti e piccini, ceramiche delicate e con decorazioni fatte a mano che parlano di natura, rendono ogni casa un luogo pieno di creatività e originalità.


Sono felicissima di ospitare i suoi prodotti nello shop, felice di rendere le case dei miei clienti "piene" di oggetti ricercati che amo profondamente e vorrei io in prima persona. In fondo il motto è proprio NORDDESIGN, IL DESIGN CHE TI FA STAR BENE! e cosa c'è di meglio di un prodotto di DONNA WILSON!?!😊

Le foto sono state prese dal blog di Donna Wilson per vederlo clicca qui, ve lo consiglio 😉
e ora musica: DAVID BOWIE - STARMAN



mercoledì 23 maggio 2018

HOME TOUR - JANE FOSTER

Potrebbe entrare a far parte anche della rubrica - non solo case - in quanto Jane Foster è una disegnatrice, illustratrice e autrice bravissima, ma oggi vi volevo mostrare la sua casa in perfetto stile nordico. Su instagram la trovate cliccando qui, in più ha un blog pieno di idee, disegni, illustrazioni e simpatia, da non lasciarselo scappare 😉. Possiamo dire che la sua casa è una tela bianca dove ogni tanto si incontrano colori accesi come il giallo o il rosso, accostati con gusto. Ma non solo... nel giardino della sua abitazione, Jane, ha costruito insieme alle figlie, una piccola casetta di legno, dove lei lavora! Ma andiamo a vedere gli interni della sua casa anni '60.

Nel soggiorno, i cuscini con le sue illustrazioni, spiccano su questo sfondo bianco e luminoso, da annotare anche l'idea di inserire una mensola bassa al posto di una panca o una madia...idea sicuramente economica e d'effetto.


Non è una porta che divide la cucina dal soggiorno ma una tenda, anch'essa bianca e nera, con una fantasia a quadri, che riprende lo stile grafico del resto della casa.
I piatti appesi sulla parete sono di Donna Wilson.
e quando la tenda è chiusa sembra quasi una parete con la carta da parati.


La cucina, con altre sedie, sgabelli e tavolo, (prima del restyling).
La sedia a dondolo RAR degli Eames gialla sembra fatta apposta per stare in questo ambiente 😄



Questa camera da letto è un inno alla semplicità! Vi avevo parlato di una certa casetta di legno in giardino...chi non vorrebbe avere uno spazio così!!! 




Se volete vedere altro, cliccate qui, troverete anche lo shop con le sue creazioni.
A presto spero con altri post e altri home tour, come sempre vi lascio un po' di musica! Buon ascolto.. ops la mia ossessione del momento MICAH P. HINSON - Take off that dress for me



Foto: Jane Foster